Quella del menestrello (dal provenzale "menestrals") è la figura medievale che più di tutte, ha suscitato una grande fascino nell'immaginario popolare. 

Musicista, cantastorie, poeta o giullare, egli era l'artista di corte incaricato  all'intrattenimento del castello e non solo: anche i comuni, in epoche successive, erano soliti assumere i menestrelli  in occasione di ricorrenze particolari affinché cantassero la bellezza della città. Come il bardo per le popolazioni celtiche, il menestrello poteva essere non solo un cantore di gesta eroiche compiute dal proprio signore, ma anche uno strumento sociale di grande valore, portando a contatto il proprio "pubblico" con costumi ed ambienti diversi. Alcuni menestrelli, i più abili, erano anche in grado di comporre delle tenzoni di livello paragonabile alla poesia trobadorica.

 ESCAPE='HTML'